Archive for the 'Premio tesi FEI' Category

V Bando PREMIO DI LAUREA FEI

Arriva il nuovo bando di concorso per l’assegnazione di due premi per tesi di laurea della FEI, siamo già alla V edizione.

Il Bando, con delibera del Consiglio Direttivo F.E.I. del 17 marzo 2013 la Federazione Erboristi Italiani, prevede l’assegnazione di due premi da 1.500,00 euro cadauno, riservato ai laureati in Tecniche Erboristiche e denominazioni affini, classe L – 24, (DM 4 agosto 2000 – GU 19.10.2000 n. 245 S.O. n.170) e L – 29 (DM 16 marzo 2007 GU 9.7.2007 n.155),  Scienze e Tecnologie Farmaceutiche che abbiano conseguito il diploma di laurea tra il 20 luglio 2012  e il 31 maggio 2014

http://www.feierboristi.org/fei/v-bando-premio-di-laurea-fei/

Annunci

Premio Tesi FEI – Parma 2012 : “…ragazzi, vi laureate in Tecniche Erboristiche!”

Domenica 22 Settembre si è conclusa a Parma, la 4° edizione del premio tesi FEI, le cui premiazioni si sono svolte a Parma, in occasione del Convegno espositivo di Erboristeria.

Buona la partecipazione a quello che il presidente FEI descrive come “un momento conviviale unico, di incontro e scambio, piacevole al di la della collocazione in classifica del proprio elaborato”.

“Ho avuto l’onore di poter leggere le vostre tesi, e faccio a voi tutti i miei complimenti, e ringrazio tutti voi per la partecipazione…” commenta Agnese Nardi, Coordinatrice Conels “…ma vorrei focalizzare l’attenzione su un aspetto che mi ha lasciata un po’ perplessa: nella maggior parte delle tesi l’attenzione è stata focalizzata soprattutto sul profilo nutrizionale come se il settore erboristico avesse smarrito la propria identità. Dev’essere un vostro impegno, nuovi erboristi, portare avanti questa tradizione le cui radici sono salde e ben sviluppate nella storia italiana.”

Le tesi pervenute, divise in due categorie (sperimentale o commpilativa), ciascuna delle quali premiava un primo posto (con un assegno di 1500,00€, il volume  “Smart drugs” dell’Istituto Superiore della Sanità e la Guida dell’Orto Botanico di Parma) e tre secondi posti a parimerito.

Per le tesi Compilative, la prima classificata è stata la tesi della dott.sa FRANCESCA RICCARDI dal titolo “Lycium barbarum L. dalla tradizione cinese all’uso erboristico”, realizzata presso la Facoltà di Farmacia – CdL Tecniche Erboristiche – Università degli Studi di Torino.

La Commissione FEI dichiara “ Lavoro ben impostato e scorrevole ricco di dati aggiornati su una specie poco conosciuta e di sicuro interesse che ultimamente è balzata agli onori della cronaca soprattutto grazie alla rete, come pianta “panacea”.  

La pianta e le sue diverse parti sono analizzate sotto diversi profili, botanico – chimico – farmacologico. Viene ben esposto l’uso tradizionale nella medicina cinese con un’efficace sintesi dei principi che la regolano. Si sostiene inoltre, la necessità di approfondimenti e ulteriori ricerche.

La candidata ha ben evidenziato le proprietà della pianta in esame riportando studi scientifici appropriati pur nella difficoltà di reperire bibliografia esistente soprattutto in lingua cinese. Auspica un possibile inserimento di questa specie, in uso in continenti diversi dal nostro e che vanta una specifica attività antiossidante, nel bagaglio culturale dell’erborista occidentale. Importante la discussione sulla sicurezza d’uso. Il lavoro mostra una giusta criticità sulle “miracolose” proprietà attribuite a questa pianta e dà tutti gli strumenti affinché il lettore possa farsi una corretta idea al riguardo.”

La dott.sa SARA MARTINI vince il primo premio per la categoria delle tesi sperimentali con un lavoro sulla “Composizione e stabilità di gemmoderivati e tinture di Vaccinium myrtillus L. e Vaccinium vitis idaea L. foglie”, realizzata presso la Facoltà di Farmacia – CdL Tecniche Erboristiche – Università degli Studi di Firenze. “Lavoro complesso ben condotto,” scrive la commissione FEI  “in cui il candidato esprime la sua preparazione tecnico analitica e fitochimica. 

Il lavoro di tesi si avvale anche di una buona introduzione bibliografica. La tesi si propone di affrontare molti aspetti della fitochimica dei gemmoderivati. Il lavoro, negli obiettivi, nella metodologia adottata e nei risultati conseguiti appare egregio, e meritevole del punteggio massimo.

Molto interessante il retroterra culturale della gemmoterapia che qui viene sintetizzato in modo efficace: la gemmoterapia non nasce dal nulla! La Tesi affronta problematiche all’ordine del giorno nel campo dei Gemmoderivati e delle Tinture riguardanti in primis la carenza di studi per valutare la diversa composizione fra tessuti meristematici e tessuti adulti. La ricerca della tesi è stata indirizzata verso la caratterizzazione fitochimica di diversi campioni di Gemmoderivati ottenuti dal mirtillo rosso e da quello nero investigando opportunamente sulla diversa composizione quali-quantitativa tra giovani getti e foglie adulte e sul diverso potere estraente di miscele solventi.La conoscenza di questi dati è di estremo interesse teorico-pratico per l’erborista. Interessanti anche i dati sulla stabilità delle estrazioni. In sintesi la candidata ha eseguito un lavoro organico e ben comprensibile. Interessante, scrupoloso e completo un ottimo contributo positivo per il settore erboristico.”

Le tesi COMPILATIVE seconde classificate sono:

Dott.sa ANNA MARIA ANASTASI – MO-RE
“Utilizzo dello zenzero in gravidanza”. Realizzata presso la Facoltà di Farmacia – CdL Scienze e Tecnologie Erboristiche – Università degli Studi di Modena e Reggio Emilia

Dott.sa CARLA AVVENIENTE – Ba
“Tattamento fitoterapico dell’insonnia”. Realizzata presso la Facoltà di Farmacia – CdL Tecniche Erboristiche – Università degli Studi di Bari

Dott.sa SAMADHI NELLI  – SI
“Le piante medicinali nella tradizione indiana”. Realizzata presso la Facoltà di Farmacia – CdL Scienza e Tecnologia dei Prodotti Cosmetici ed Erboristici – Università degli Studi di Siena  Relatore: Elisabetta Miraldi

Le tesi SPERIMENTALI seconde classificate sono:

Dott.sa MARIA VITTORIA DEL RICCIO – SA
“Proantocianidine da Byrsonima crassifolia ed attività antiinfiammatoria”. Realizzata presso la Facoltà di Farmacia – CdL Tecniche Erboristiche – Università degli Studi di Salerno

Dott.sa ELISA POJER – PD
Fragraria x ananassa: influenza della maturazione del frutto sulla concentrazione di ellagitannini e derivati ellagici in diverse cultivar”. Realizzata presso la Facoltà di Farmacia – CdL Scienze Erboristiche – Università degli Studi di Padova

Dott. PROFETI RAFFAELE – PI
“Effetto repellente dgli oli essenziali di Salvia dorisiana, S. longifolia, S.sclarea nei confronti di Aedes albopictus Skuse”. Realizzata presso la Facoltà di Farmacia – Agraria – CdL Tecniche Erboristiche – Università degli Studi di Pisa

Complimenti a tutti e alla prossima edizione…

Fabio.

PROROGA PREMIO TESI FEI 2012!

Un’importante opportunità per farsi conoscere e sentirsi appagati per il proprio lavoro!

Sono 3.000,00 gli Euro messi in palio dalla Federazione Erboristi Italiani, per premiare le due tesi più significative dell’anno accademico conclusosi lo scorso anno.

Un team di docenti universitari e membri del consiglio direttivo FEI analizzeranno tutte le tesi presentate entro i termini di scadenza scegliendo, tra queste, le due tesi (una sperimentale e una compilativa) meritevoli del premio di  1500,oo € (cadauna).

Per venire incontro alle esigenze dei partecipanti, il 4 Maggio 2012 sono state apportate modifiche (sotto riassunte) al regolamento del Bando di questa IV edizione; trovate la nuova documentazione QUI, leggete tutto con molta attenzione!

Sostanzialmente tali modifiche riguardano:

– l’estensione dei requisisti di discussione della tesi di Laurea, ciò verranno premiate le tesi discusse tra il 1 Gennaio 2011 e il 28 Luglio 2012;

– la proroga della scadenza di presentazione delle domande, estesa fino al 30 Luglio 2012!

– la premiazione verrà effettuata presso la fiera di Parma in occasione del Convegno espositivo di Erboristeria previsto per  il prossimo Settembre 2012!

Non esistate, SPEDITE I VOSTRI ELABORATI!

PREMIO TESI FEI: le tesi partecipanti alla scorsa edizione

Prima classificata edizione 2011

“Viola odorata: indagine fitochimica e valutazione della qualità”
di FURLAN CLAUDIA
CdL – Tecniche Erboristiche – Università di Firenze
Relatore: Prof.ssa Anna Rita Bilia  – Correlatore: Anastasia Karioti

Il giudizio della commissione FEI:

“Eccellente lavoro di indagine fitochimica.

 Tale indagine prende le mosse dall’uso erboristico tradizionale della pianta in oggetto, le cui peculiari proprietà meritano un adeguato approfondimento analitico.

Infatti lo studio fitochimico risulta essere molto interessante per quanto riguarda la pratica erboristica in quanto è stato centrato sugli estratti acquosi (decotti e infusi) delle parti aeree di Viola odorata, di tradizionale uso erboristico con lo scopo di valutarne il contenuto e l’identificazione dei principi attivi caratterizzanti, portando all’identificazione di diversi principi attivi non  riscontrati prima  e la tipologia estrattiva con maggiora attività biologica.

L’erborista ha dimostrato una buona preparazione teorica di base associata a una notevole capacità sperimentale nell’utilizzo di tecniche analitiche avanzate quali Spettroscopia di Risonanza Magnetica Nucleare – NMR, per le determinazioni strutturali, HPLC/DAD – HPLC/DAD/ESI/MS per la valutazione quali-quantitativa dei principi attivi, fino alla validazione del metodo analitico, in sostanza la metodica utilizzata consente di descrivere e caratterizzare per la prima volta ben 11 componenti presenti nel fitocomplesso dei Viola odorata L.

Il lavoro di ricerca sui temi della tesi ha portato  alla pubblicazione di un articolo su una rivista scientifica firmato anche dalla candidata. Questo riconoscimento testimonia ulteriormente il valore della tesi in oggetto.

Il livello della strumentazione e delle metodologie utilizzate, l’affidabilità e precisione dei dati ottenuti rendono il lavoro di particolare valore scientifico, soprattutto perché si tratta di una specie largamente usata in erboristeria ma poco studiata sotto questo aspetto.

Si evidenzia quindi la capacità e la comprensione delle diverse metodiche utilizzate mettendo in risalto quella professionalità, anche in campo analitico – fitochimico a cui ogni erborista può aspirare.”

Per partecipare all’edizione 2012, trovi tutte le informazioni qui:

https://conelserboristi.wordpress.com/eventi/premio-tesi-fei/

PREMIO TESI FEI 2012 – IV Edizione!

Un’importante opportunità per farsi conoscere e sentirsi appagati per il proprio lavoro!

Sono 3.000,00 gli Euro messi in palio dalla Federazione Erboristi Italiani, per premiare le due tesi più significative dell’anno accademico conclusosi lo scorso anno.

Un team di docenti universitari e membri del consiglio direttivo FEI analizzeranno tutte le tesi presentate entro i termini di scadenza scegliendo, tra queste, le due tesi (una sperimentale e una compilativa) meritevoli del premio di  1500,oo € (cadauna).

Per venire incontro alle esigenze dei partecipanti, il 4 Maggio 2012 sono state apportate modifiche (sotto riassunte) al regolamento del Bando di questa IV edizione; trovate la nuova documentazione (regolamento e modulistica) QUI, leggete tutto con molta attenzione!

Sostanzialmente tali modifiche riguardano:

– l’estensione dei requisisti di discussione della tesi di Laurea, ciò verranno premiate le tesi discusse tra il 1 Gennaio 2011 e il 15 Luglio 2012;

– la proroga della scadenza di presentazione delle domande, estesa fino al 20 Luglio 2012!

– la premiazione verrà effettuata presso la fiera di Parma in occasione del Convegno espositivo di Erboristeria previsto per  il prossimo Settembre 2012!

Non esistate, SPEDITE I VOSTRI ELABORATI!


I Coordinatori del CONELS

e-mail: conelserboristi@yahoo.it
oppure: t.erboristiche@yahoo.it

Inserisci la tua email per seguire il e ricevere gli aggiornamenti via email.

Segui assieme ad altri 85 follower

PHOTOGALLERY

CALENDARIO

aprile: 2019
L M M G V S D
« Lug    
1234567
891011121314
15161718192021
22232425262728
2930  
Annunci